Wildcats che ripresa! Un’ Urania da applausi si regala una meravigliosa salvezza, Treviglio KO 81-61.

Marzo 27, 2021

Con un secondo tempo da urlo Urania stende Treviglio e si guadagna aritmeticamente la A2 anche per la prossima stagione. Clamorosa seconda frazione per i Wildcats trascinati dalla grinta di Piunti (14 punti) e dal genio creativo di Montano (20 con 6 assist), gemme preziose di un collettivo perfetto, 5 in doppia cifra a fine partita per la truppa di coach Davide Villa.

LA GARA
Equilibrio in avvio con Raivio che risponde alla prima conclusione perimetrale di Pepe, 4-4. Alzano il ritmo gli ospiti che si giovano del buon lavoro a rimbalzo di Borra, Milano resta avanti grazie alla tripla di Bossi, 9-8. La zona biancoblu crea qualche imbarazzo all’attacco milanese che fatica a trovarne i punti deboli, la seconda penalità di Langston è il preludio al sorpasso ospite firmato da Borra, 14-15. Immediata reazione dei Wildcats sull’asse Raivio-Langston, padroni di casa avanti 20-17 alla prima sirena. Raspino si batte con la solita grinta in difesa, due recuperi preziosi dell’ala piemontese propiziano il mini break Wildcats, 24-19 siglato in solitaria da Montano. Non molla Treviglio che trova i guizzi di Frazier e Pepe, la bomba dall’angolo di Sarto vale il nuovo sorpasso, 26-27. Arriva il terzo fallo di Langston che costringe coach Davide Villa a cambiare ancora lo scacchiere, bergamaschi a più 6 a metà gara dopo due invenzioni di Frazier, 32-35. Dopo la pausa lunga cerca di aumentare la pressione difensiva Urania, Montano si sblocca dal perimetro, 39-37. Resta sempre pericolosa dall’arco Treviglio con Pepe, ancora vantaggio esterno dopo tre conclusioni di Borra, 43-44. Con orgoglio arriva la spallata di Milano grazie a Piunti, grinta gladiatoria del centro marchigiano che fa male anche da fuori, 52-44. Arriva il margine in doppia cifra dopo il botto dall’angolo di Montano, Wildcats a più 15 alla penultima sirena, 61-46. Blu Basket che tenta subito di rientrare in partita, morde la difesa bergamasca che sfrutta un passaggio a vuoto dei padroni di casa. Perde l’abbrivio Urania che subisce la maggiore aggressività dei biancoblu, Langston e Montano con due autentiche invenzioni lasciano a 15 il vantaggio milanese, 65-50. Treviglio si aggrappa ai tentacoli di Borra, Montano però è in vena di magie, Raivio e Langston ancora per il più 17, 73-56. Amministrazione controllata dei Wildcats che volano oltre il più 20, finale scintillante per Milano che brinda anche per il canestro di Cavallero, 81-61.

URANIA MILANO: Montano 20, Langston, Piunti e Bossi 14, Raivio 12
BCC TREVIGLIO: Borra 15, Frazier 12, Pepe 10

Ufficio Stampa Urania Basket Milano

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp