Urania torna al successo, Potts e Montano domano Trapani, 75-70

Gennaio 14, 2023

Vittoria con il brivido per Urania che piega Trapani e torna al successo, 75-70. Gara controllata per larghi tratti dai Wildcats trascinati Potts e Montano, prezioso anche il lavoro in area colorata di Hill e Pullazi. Nel finale qualche rischio di troppo con Massone che trascina gli ospiti sino al meno 3, ancora Potts sigilla il match con due liberi.

LA GARA
Avvio equilibrato con Milano che si affida ad Hill, replica Trapani con la tripla di Rupil ed il canestro in avvicinamento di Stumbris, 4-5. Lo squillo di Amato sveglia l’Allianz Cloud e cambia l’inerzia del match, primo mini break rossoblu dopo il contropiede solitario di Potts, 15-7. Spreca un paio di chance per allungare la truppa di coach Davide Villa, immediata la punizione dei siciliani, 15-11 alla prima sirena. Prova il nuovo allungo Milano con il doppio botto di Potts dalla distanza, c’è il vantaggio in doppia cifra dopo il comodo appoggio di Amato, 24-13. Proprio da un antisportivo assegnato all’ex Udine riparte la rimonta amaranto, Rupil per il meno 4, 26-22. Due belle giocate di pura potenza di Pullazi donano nuova linfa all’attacco milanese, è un lampo che gli ospiti spengono con Massone, 38-32. Dopo l’intervallo pessimo inizio dei Wildcats che subiscono la maggiore aggressività degli ospiti, siciliani che mettono la freccia con Massone, 38-39. Prolungato blackout di Milano interrotto solo da un paio di acuti di Potts e Hill, sempre Massone protagonista tra gli ospiti, 42-45. La classe infinita di Montano è il motore del recupero rossoblu, del principe dei Wildcats il nuovo sorpasso, 50-45. Cavalcata esaltante dell’ex Fortitudo che regala spettacolo anche in apertura di quarto periodo, sua la tripla in transizione che dona il nuovo più 10 ad Urania, 64-54. La schiacciata in contropiede di Ebeling illude Milano che arriva sino al più 13, si fermano pericolosamente di nuovo i Wildcats, Trapani non muore mai e torna sotto trascinata da Romeo e Stumbris, 69-63. Trema di nuovo Urania che vede il film di Cremona materializzarsi dopo il canestro in penetrazione per il meno 3, 73-70. Potts scaccia gli incubi con i liberi della staffa, successo Wildcats, 75-70.

URANIA MILANO: Potts 24, Hill 15, Montano 12

2B CONTROL TRAPANI: Massone 17, Stumbris 13, Romeo 11

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp