Urania strepitosa al PalaFacchetti, la Wegreenit passa a Treviglio in overtime, 88-92

Spettacolo, poi sofferenza e quindi difesa e coraggio, Urania vince dopo una gran partita al PalaFacchetti di Treviglio. Prova di cuore e sostanza quella della truppa di coach Davide Villa che incanta nel primo tempo a colpi di triple, poi subisce la rimonta dei padroni di casa trascinati da Miaschi, Vitali ed Harris che forzano il supplementare. Nel prolungamento Potts ed Amato sigillano con lucidità la vittoria, frutto anche dell’abnegazione di Lupusor e Piunti in vernice, oltre al sacrificio difensivo di Severini. Buon impatto anche per il neo arrivato Landi, 8 punti a referto, e Montano.

LA GARA
Gran ritmo da parte di entrambe le squadre in avvio, eccellente l’impatto dal perimetro dei Wildcats a referto Lupusor e Potts, un’incursione di Amato regala il più 6, 4-10. Immediata risposta di Treviglio che innesca Miaschi, un morbido appoggio di Vitali vale il sorpasso dei bergamaschi, 11-10. Piunti e Lupusor si battono in area colorata, Potts è velenoso dall’arco, un botto del capitano rossoblu vale il più 4, 16-20. Pacher infiamma il PalaFacchetti ma la Wegreenit non molla la presa, Potts e Montano per il massimo vantaggio, 18-26. C’è subito spazio anche per Aristide Landi, il neo Wildcat bagna il suo esordio con una splendida tripla dall’angolo, buzzer beater che chiude il primo sontuoso quarto di Urania, 20-29. L’ex Forlì concede il bis in apertura di secondo quarto, ancora Piunti per il primo margine in doppia cifra rossoblu, 25-39 dopo la penetrazione di Montano ed un altro siluro di Amato. Vola sino a più 23 la Wegreenit con il Principe dei Wildcats protagonista, rabbiosa reazione però dei padroni di casa, Vitali e Guariglia timbrano un 8-0 per il meno 15, 34-49. Lupusor e Severini provano a respingere la rimonta bergamasca, un’altra fiammata di Harris vale il meno 11 all’intervallo, 43-54. Non si arresta il recupero orobico anche dopo la pausa lunga, Vitali apre il fuoco seguito dal solito indemoniato Miaschi, 52-56. Potts e Amato danno ossigeno puro alla Wegreenit che ora soffre la maggiore aggressività della Gruppo Mascio, Severini ridona il più 8, 56-64. Treviglio ora cerca con insistenza Guariglia, l’ex Piacenza trascina gli uomini di Finelli al nuovo parziale, 60-64. Immenso Potts che con altre due bombe spinge l’attacco rossoblu, storie tese tra the Rock e Pollone, 62-70 alla penultima sirena. Da un mancato fischio contro Sacchetti Treviglio trae linfa per tornare ad un solo possesso, Miaschi a referto, 70-73. Gara ora più ruvida, sale l’aggressività difensiva della Gruppo Mascio, Urania lotta con coraggio ma ora i padroni di casa vedono il sorpasso, 78-79 dopo due liberi di Harris. E’ di Miaschi la bomba del pareggio, ora il PalaFacchetti è una bolgia Potts spara ma Harris risponde è 84 pari con 27 secondi sul cronometro. C’ l’ultima chance per Potts ma il ferro respinge il suo tiro, overtime. Supplementare con le difese in cattedra, superlativa quella milanese che sigilla l’area colorata, Potts e Amato gelano il PalaFacchetti con i liberi della staffa, 88-92.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp