Urania scappa nella ripresa, Wildcats corsari al PalaSojourner di Rieti, 64-75

Quinto successo esterno stagionale per Urania che passa a Rieti, 64-75, e continua la sua corsa verso l’obbiettivo playoff. In fuga nella ripresa i Wildcats che, nonostante qualche pausa di troppo, spengono le fiammate di Maglietti e compagni. Potts il top scorer a quota 21, ma sono di capitan Piunti le giocate che danno l’inerzia decisiva ai rossoblu.

LA GARA
Sfida tra titani in avvio, l’ex di giornata Paci ingaggia battaglia con Pullazi, 6-8 dopo la tripla del gladiatore rossoblu. Rieti si giova della verve di Geist, si mettono al lavoro anche Amato e Potts che tengono avanti Urania, 12-13. Qualche sbavatura difensiva, ed un paio di errori in attacco, consentono il sorpasso alla Kinergia con capitan del Testa e Bonacini, 17-15. Più aggressivi i sabini che sporcano spesso i possessi dei Wildcats, due buone iniziative di Montano e Piunti firmano il nuovo contro sorpasso, 17-19 alla prima sirena. I padroni di casa insistono nella ricerca del tiro perimetrale, Urania ha buone transizioni che non vengono sfruttate dagli uomini di coach Davide Villa, 21-20 di Maglietti. Distratti e poco reattivi gli ospiti, si scalda anche il PalaSojurner dopo un fallo, evidente, in attacco di Geist, gli unici due lampi del quarto sono di Ebeling, 25-22. Hill litiga con il ferro dalla lunetta, un acuto di Montano e Potts rilanciano le quotazioni di Milano, 26-30. Il finale di quarto sembra per Rieti, tanti falli per i rossoblu che i sabini sfruttano per tornare avanti, Potts ed una colpo di biliardo del giovane Marra sulla sirena regalano il più 4 ai milanesi a metà gara, 35-39. Wildcats che arrivano sino al più 9, a referto Pullazi e Potts da distanza siderale, Rieti si aggrappa ai rimbalzi d’attacco per restare in corsa. C’ è anche il margine in doppia cifra dopo il morbido jumper di Montano, i rossoblu non scappano gettando un paio di possessi interessanti, la NPC non molla ed è ancora a meno 8, 42-50 firmato da Tucker. Serve esperienza e lucidità, scrivete Piunti e Montano, del capitano e del principe le due zampate che firmano la fuga, 42-58. I padroni di casa hanno una fiammata di puro orgoglio, Del Testa e Timperi tengono in corsa la Kinergia alla penultima sirena, 49-59. Urania resta senza canestri dal campo per oltre 7 minuti, esce di scena Tucker ma il PalaSojurner sente il profumo di rimonta, 54-59 di uno scatenato Maglietti. Ancora una volta è Piunti a prendere per mano i Wildcats, del capitano tre cose preziose: rimbalzo d’attacco, tap-in e due liberi fondamentali nel nuovo più 11, rossoblu, 56-67. Ora i sabini sembrano non avere più risorse, Urania amministra il vantaggio con Potts a referto con i liberi della staffa, 64-75 il finale.

KINERGIA RIETI: Maglietti e Geist 11, Del Testa 10

URANIA MILANO: Potts 21, Hill 12, Piunti 11

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp