Urania che beffa, Torino vince in rimonta sulla sirena, 73-74

Dicembre 18, 2022

Sconfitta amara per Urania che viene beffata sulla sirena da Torino, 73-74. Dopo una gara tirata con tanti parziali sembra fatta per i Wildcats che volano a più 10 trascinati da Potts nel quarto periodo, Milano si ferma e la Reale Mutua ringrazia, di Vencato il siluro che sigilla la vittoria degli ospiti.

LA GARA
Parte forte Torino che tiene alto il ritmo con Jackson e Guariglia protagonisti, 0-8. Pullazi sblocca i Wildcats che provano ad aumentare l’aggressività difensiva, 7-12 ancora del gladiatore romano. Scintille tra Potts e De Vico che provocano un doppio tecnico, lottano Hill e Piunti a rimbalzo. Una zampata del capitano rossoblu da il via al break milanese, 5 punti filati del centro statunitense ed parità a quota 18 alla prima sirena. Nuovo tentativo di strappo gialloblu in apertura di secondo quarto, Milano c’è e risponde anche con le mani veloci di un coraggioso Valsecchi, Amato mette la freccia sul 24-22. Poser è un fattore per Torino su entrambi i lati del campo, Pullazi non arretra di un millimetro in una battaglia che infiamma la sfida, 26-25. Montano prima ed Amato poi giganteggiano in regia, Urania blinda l’area colorata e firma il più 6 con l’appoggio di Ebeling, 33-27. L’ex Udine offre a Potts la volata solitaria per il massimo vantaggio, è di Torino l’ultimo acuto del quarto, Poser per il meno 4 all’intervallo, 35-31. Dopo la pausa lunga fiammata di Jackson che, nonostante i tre falli, spara due siluri consecutivi, 38-39. Urania si affida a Hill che prende molte iniziative in vernice, il tandem Mayfield-Jackson sembra inarrestabile, anche grazie a qualche discutibile decisione arbitrale, 44-47. Scappa via la squadra di Ciani sfruttando anche il gran lavoro di Guariglia e Poser, sul meno 5 reazione imperiosa rossoblu, primo squillo di Potts e uno-due Ebeling e Piunti, 58-55. Importante la tripla di De Vico che spegne il parziale milanese, è ancora parità alla penultima sirena, 58-58. Grande intensità ed equilibrio anche in apertura della frazione decisiva, sale di colpi Potts ma Torino è sempre li grazie a Poser, 63-60. Ancora tutto il talento di Potts ed Amato per il massimo sforzo dei padroni di casa, c’è il margine in doppia cifra dopo la tripla frontale del play milanese, 71-61. Ennesimo rientro di Torino che si aggrappa a Guariglia, Milano si ferma sul più bello con 4 minuti senza segnare, 71-69 di Mayfield. Solo due liberi di Montano nel lungo black-out rossoblu, è Vencato a mettere la bomba che gela l’Allianz Cloud, 73-74.

URANIA MILANO: Potts 17, Pullazi 15, Hill 12
REALE MUTUA TORINO: Mayfield 18, Guariglia e Jackson 15

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp