Urania altro blitz, i Wildcats brillano anche a Biella, 74-82

Dicembre 13, 2020

Altro successo esterno per Urania che sbanca Biella e sale a quota 4 in classifica. Gara di grande solidità dei Wildcats che dominano il match con Montano ispirato e Langston letale in area colorata, ottimo impatto anche per Raivio e capitan Benevelli, non bastano ai padroni di casa le fiammate di Wojciechowski, Miaschi e Hawkins.

LA GARA
Buon avvio dei Wildcats che colpiscono subito sull’asse Montano-Raivio, 0-4. Miaschi sblocca Biella ma è sempre Milano a guidare la danza, Raivio e Montano questa volta in versione assistman con Langston terminale perfetto, 2-8. Ancora il lungo statunitense protagonista con il morbido jumper del più 8, Wojciechowski trova un 2+1 senza cambiare l’inerzia del match, 9-18 a fine primo quarto. Bertetti ed Hawkins danno la spinta ai padroni di casa che cercano l’immediato recupero in apertura di secondo periodo, fiammata di Barbante per il meno 4, 18-22. Serve magia per riattivare l’attacco di Urania, ci pensa l’estro del Principe dei Wildcats Matteo Montano che ispira e si mette in proprio, due zampate da veterani puri come Benevelli e Raspino per il più 14, 20-34. Arriva sino a 15 l’allungo ospite dopo il canestro di Raivio, l’Edilnol ricuce prima della pausa lunga con Pollone e Wojciechowski protagonisti, 30-40 a metà gara. Dopo l’intervallo prosegue l’assalto di Biella, scalda la mano Hawkins mentre Wojciechowski conferma di essere lungo pericoloso e versatile, 43-49. Urania ha nervi saldi e solidità, Montano prosegue la sua gran serata in cabina di regia, Benevelli dimostra tutta la sua freddezza nei momenti chiave, 45-56 con ancora il capitano in evidenza. La fuga dei Wildcats riprende a crescere, ancora Montano per il massimo vantaggio, 52-70. Non mancano energia e voglia di rientrare ai biellesi, altro parziale rossoblu con Miaschi in evidenza, 62-72. Sale l’intensità della sfida ed anche il nervosismo, tecnico a Berdini, Langston trova l’ottimo backdoor che lascia il più 12 alla truppa di coach Davide Villa, 64-76. Controlla ritmo e tempi della sfida Milano, amministrano senza patemi Montano e compagni che chiudono 74-82.

EDILNOL BIELLA: Wojciechowski e Hawkins 15, Miaschi 13
URANIA MILANO: Langston 18, Raivio e Montano 17

Ufficio Stampa Urania Basket Milano

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp