Non basta un grande quarto periodo, Urania cede a Biella, 92-86

Rimonta incompleta per i Wildcats che, nonostante un gran recupero nel quarto periodo, cadono a Biella, 92-86. Brutto primo tempo per i Wildcats che affondano sino a meno 22 colpiti da un Davis inarrestabile, nel finale Bossi, Nikolic e le triple di Montano e Portannese consentono a Milano di contenere sotto i nove punti (garantiti dalla vittoria all’Allianz Cloud) lo scarto finale.

LA GARA
Avvio positivo di Urania che colpisce in transizione con Nikolic e Thomas, 2-6. Replica Biella che si affida alle incursioni di Soviero, la schiacciata volante di Davis vale la parità. Sbagliano molto dal perimetro i Wildcats che faticano a contenere l’esplosività a rimbalzo d’attacco dell’Edilnol, Bertetti per il più 3, 11-8. Milano si sblocca dall’arco, Thomas con perfetta assistenza di Piunti, ma sono sempre i padroni di casa a guidare la danza alla prima sirena grazie a Morgillo, 18-15. Si blocca l’attacco ospite che subisce le iniziative di Bertetti, arriva a 9 il vantaggio dei piemontesi, 24-15. Sono Portannese e Montano a dare la scossa ai Wildcats, Biella non molla la presa con i primi squilli di Hasbrouck, l’ex Fortitudo in contropiede sigilla il margine in doppia cifra, 31-21. Ci prova con il coraggio di un indomito Cipolla, l’Edilnol resta in controllo del match all’intervallo grazie ad un Davis incontenibile, 46-30. Il tandem Hasbrouck-Davis prosegue lo show anche dopo la pausa lunga, nemmeno un tecnico assegnato a coach Zanchi cambia l’inerzia della gara, 56-36. Affonda sino a meno 22 Urania che sfrutta, dalla lunetta, il bonus prematuro dei padroni di casa per timbrare un timido rientro, meno 13 di capitan Piunti, 63-50. Bossi stecca il meno 9 in penetrazione immediata la punizione di Infante, 67-54. E’ sempre Davis il rebus irrisolvibile per la difesa milanese, più reattivi sui palloni vaganti i biellesi che trovano il nuovo più 17 con Pollone in transizione, 75-58. Una fiammata di Portannese e Montano, 4 triple filate, ed alcune iniziative di Bossi e Nikolic garantiscono un buon finale ai Wildcats che riescono a difendere il più 9 della gara di andata, 92-86.

EDILNOL BIELLA: Davis 37, Hasbrouck 15, Pollone ed Infante 9

URANIA MILANO: Bossi 22, Nikolic 19, Montano 11

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp