Focus Academy: Obiettivo Under 16

Dicembre 24, 2021

Nuovo appuntamento con il Focus delle giovanili Urania. Riflettori puntati questa volta sull’U16 dei Wildcats, ne parliamo con il coach Andrea Dalla Cort ed il suo vice Jacopo Casetta.

Nuovi obbiettivi e soprattutto cambiamenti interni per il gruppo U16, come è stato il primo impatto per i ragazzi.

“Il gruppo Under 16 è composto da nostri ragazzi a cui sono stati aggiunti – spiega il coach Andrea Dalla Cort, – alcuni nuovi arrivati ad inizio di questa stagione, uno su tutti Niccolò Gaias arrivato dal Santa Croce Olbia. Un mix stimolante e che ovviamente necessita di tempo per crescita ed amalgama, pazienza e lavoro che il nostro responsabile Enrico Montefusco ha condiviso a livello strategico con noi dello staff”.

Quali sono gli aspetti su cui state facendo il lavoro più accurato ed approfondito.

“Grazie all’approccio da vice – prosegue Dalla Cort – ,che lo scorso anno mi ha permesso di conoscere bene alcuni dei nostri ragazzi, abbiamo volontariamente cercato di approfondire le nostre lacune lavorando sui fondamentali individuali prima ancora che sulla costruzione collettiva di gioco. Oltre a quello sulla preparazione fisica, dove l’applicazione dei nostri preparatori fisici Clara e Stefano è a dir poco fondamentale”.

Costruzione” del giovane giocatore dando importanza ovviamente anche agli aspetti emotivi e mentali.

“Lo scorso anno il gruppo – spiega Dalla Cort – aveva alcuni punti di riferimento, giocatori a cui era affidato il compito di dare il principale contributo nelle partite. Quest’anno si è scelto proprio di costruire, far crescere ed implementare diversi giocatori condividendo le responsabilità tra tanti ragazzi, scegliendo la strada più lunga e difficile. Strada che, come spesso accade, necessità di più tempo. L’esempio sono le partite con Lodi, dove abbiamo faticato molto nella sfida di andata, per poi vincere bene al ritorno. Una gara che ha visto Pietro Cappelletti protagonista ma dove tutti hanno dato un grande contributo. Proprio Pietro – racconta il vice allenatore Jacopo Casetta – è un esempio di questa crescita, della fiducia che questo gruppo sta acquisendo. Stiamo vedendo proprio questi primi risultati che vanno al di la delle vittorie e delle sconfitte, sono sintomo di coesione, di voglia di lavorare insieme”.

Fiducia ed entusiasmo da coniugare con tempo e pazienza, quali le vostre impressioni complessive di questo primo scorcio di stagione.

“Sicuramente – conclude Dalla Cort – l’impatto è stato positivo. Dopo qualche difficoltà iniziale come ha ricordato Jacopo c’è stato un netto miglioramento dovuto all’assimilazione di quel lavoro iniziale e che stiamo ancora facendo ogni giorno in palestra. Come spiegavo nell’esempio sopra riportato – spiega Casetta – tutto il gruppo ha davvero acquisito più conoscenza delle proprie potenzialità, ed ovviamente anche dei limiti attuali, temi che verranno affrontati in palestra nel prossimo futuro. Resta sempre la bellezza del clima che si è instaurato, ci sono stati diversi episodi anche molto divertenti in cui tutto il gruppo partecipa, frutto di uno spirito e di una consapevolezza crescente che sarà utile per tutta la stagione”.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp